Compagnia Del Marketing

per la comunicazone di marketing 3.0

membro fondatore di Rebel Alliance Empowering

more @ www.raempowering.com

LA NOSTRA STORIA

Sono oltre 50 anni che siamo sul mercato della comunicazione perchè il nostro decano è stato Vittorio Dublino, classe 1932, che iniziò la sua carriera professionale nel settore della comunicazione promozionale nel 1957, in Colgate Palmolive;  una delle prime multinazionali ad introdurre in Italia il field promotion pensato per comunicare direttamente al consumatore. 

Siamo alla terza generazione di professionisti nel settore dei servizi per la comunicazione di marketing; abbiamo iniziato a sviluppare la nostra esperienza alla fine degli anni '50, quando approdava il marketing moderno in Italia.
Nei primi anni '70, eravamo tra quelle poche agenzie italiane che già operavano nel campo del below-the-line, field & sales promotion e nei servizi di marketing operativo. 
 
Oggi la nostra esperienza nella tradizione della comunicazione di marketing operativo, si associa a nuove competenze.
 
Nel corso degli anni abbiamo imparato molto, un po', anche, fatto scuola in alcuni segmenti del field promotion o della produzione di contenuti.
Oggi ci innoviamo mettendo insieme competenze di due mondi affini, pronti al passaggio per la comunicazione through-the-line nel  Marketing 3.0.

1957 

 

Inizia la nostra storia con Vittorio Dublino (il nostro decano) che inizia la sua carriera professionale nel settore della comunicazione in Colgate Palmolive Italia.

1970 

 

Nasce Sicilia Distribuzioni & Promozioni (SDP) che opera in area 4 Nielsen

 

1972 

 

SDP  diventa CDM | Controllo Distribuzione e Merchandising, agenzia di servizi per il marketing operativo che opera in area 3 e 4 Nielsen; per venti anni serviamo direttamente, o attraverso agenzie di coordinamento nazionale, numerosi ed importanti brand. 

1992 

Iniziamo la transizione verso il marketing 2.0. La nostra organizzazione inizia il suo percorso di ricerca nel campo della comunicazione d'impresa supportata dalle nuove tecnologie digitali ed I.C.T. Con corsi di aggiornamento teorico-professionali in Italia ed all'estero ed interazioni di natura operativa con agenzie di servizi per il promotion in USA (tra cui ACTMEDIA inc., oggi News America Marketing), maturiamo le prime esperienze nel campo della emergente promotica ed internet.  

1994 

 

Il figlio del decano, Vittorio Dublino (junior), di ritorno dal percorso di ricerca e formazione negli USA, viene invitato a partecipare, come membro esterno del Comitato Scientifico, a partecipare il programma di ricerca Umanesimo & Tecnologia, promosso dalla cattedra di Sociologia dell'Università "l'Orientale" di Napoli.

1996 

 

viene istituito, nell'ambito del programma Umanesimo & Tecnologia, il "Laboratorio Hypgnosis", un programma di ricerca applicata ed integrata tra Istituzioni, Accademia e Imprese per la sperimentazione sul campo di nuovi paradigmi organizzativi nell'Industria (creativa) dei Contenuti, CDM è una delle aziende che partecipa il laboratorio di ricerca  Hypgnosis/la Fabbrica dell'Immaginario.

1997

 

In seguito alla definizione del progetto Azienda Napoli, si presenta (in collaborazione con il Comune di Napoli, l'Università Orientale e l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici) in Europa il progetto L.I.N.K.E.D che introduce il concetto di Collaborative Virtual Enterprise per l'Industria dei Contenuti, si formalizzano idee progetto per la promozione telematica a scopi di marketing territoriale e la valorizzazione e promozione dei Beni Culturali con l'ausilio delle nuove tecnologie I.C.T.  

1999 

 

Il team di Hypgnosis viene chiamato per una consulenza dal World Food Program, sviluppando il concept per un videogame on-line che sarà realizzato 5 anni dopo, prendendo il nome di Food Force.

2000 

 

Sebbene il product placement  sia una tecnica pubblicitaria non ancora regolamentata in Italia, sperimentiamo i primi linguaggi che usano le nuove tecnologie per attivare il location placement  quale strumento per la promozione turistica e la valorizzazione dei Beni Culturali.

Attraverso la definizione di nuovi linguaggi per la promocomunicazione, derivati da quelli dell'industria dell'entertainment, svolgiamo una ricerca applicata anche per lo sviluppo sperimentale di nuovi linguaggi nel campo della promozione musicale sul media internet:  HOBO Rastaman.

2001

 

Sperimentiamo nuove tecniche di produzione in grado di sfruttare nuovi tool creativi digitali emergenti (i.e. flash) per la produzione di cartoni animati a scopi pubblicitari su internet, viene organizzato il primo convegno che tratta argomenti per l'Industria dei Contenuti con un approccio multidisciplinare, gettando le basi teorico concettuali ed introducendo l'idea di Advertainment.

Iniziamo a sperimentare l'Advertainment, facendo leva sui concetti di User Generated Content  e di Contest on-line: In collaborazione con l'azienda KIMBO. Siamo tra le prime organizzazioni ad introdurre questo nuovo paradigma in Italia sulla scorta delle nostre prime esperienze di ricerca integrate in campo cinematografico/audiovisivo e pubblicitarie, attivando il progetto sperimentale Kimbo Entertainment,

Nel perseguimento degli obiettivi di laboratorio Hypgnosis, si facilita il ritorno in Italia di John Attard, già partner attivo nel progetto. Che viene ingaggiato da Chinatown Milano, come creativo digitale responsabile del reparto CGI3d ed effetti visivi digitali. Dopo 6 mesi, Chinatown diventa uno dei maggior player nel suo mercato di riferimento, acquisendo oltre il 40 % delle quote di mercato della post-produzione di spot pubblicitari italiani.  

2002

Viene fondata Artecnologia Centro Studi e Ricerche per la Cultura Digitale e i nuovi linguaggi transmediali. Si perfeziona una collaborazione con la Provincia di Napoli per lo sviluppo della Società dell'Informazione e la creazione di un Museo Virtuale (che negli anni successivi si concretizza nel Museo MAV); Artecnologia in collaborazione con John Attard (Chinatown) realizza a scopi sperimentali la prima produzione stereoscopica italiana full CGI, destinata alla valorizzazione dei Beni Culturali con l'impiego delle nuove tecnologie creative digitali.

Il concetto di impresa virtuale per l'Industria creativa dei Contenuti digitali, introdotto con il progetto L.I.N.K.E.D ed iniziato a sperimentare con Hypgnosis, inizia finalmente a diventare concreto con l'introduzione della connettività ad alta velocità. Chinatwon viene acquisita da Euphon, nasce Avtoma che si delocalizza produttivamente tra Milano, Los Angeles  e Montreal, Vittorio Dublino e John Attard hanno modo di verificare nel reale produttivo le ipotesi della ricerca avviata negli anni precedenti.

2003

 

Vittorio Dublino nell'ambito della sua ricerca per lo Sviluppo della Società dell'Informazione, collabora con la Provincia di Napoli ed introduce il Concetto di Digital Divide Culturale, quale fattore di crisi per l'inclusione digitale nella vita sociale e lavorativa, in particolare per quei cittadini appartenenti alle fasce di popolazione over 45 anni.

 
 

2004

 

Artecnologia sviluppa sperimentalmente, in collaborazione con l'Ospedale Cardarelli di Napoli e con il sostegno della Pfizer,  il concetto di Empatia per la Comunicazione informale in Sanità per la prevenzione medica in campo urologico, i presupposti concettuali alla base della sperimentazione vengono ripresi qualche anno dopo da altre strutture sanitarie italiane.

2006

 

Nella linea tracciata con le collaborazioni con Istituzioni di governo nazionale e locali e l'Accademia nella Cultura digitale, proponiamo sul mercato del lavoro il Mediatore della Cultura Digitale, quale facilitatore sociale per la diffusione della Cultura digitale e promotore per le aziende di nuove tecnologie creative digitali ed I.C.T.

Vittorio Dublino viene invitato dall'Istituto Universitario "Suor Orsola Benincasa" (Corso di Laurea in Scienze della Formazione) come Docente incaricato in Cultura digitale nel primo master post-laurea per Mediatori della Cultura Digitale, definito in Europa in conformità alle direttive europee per l'inclusione digitale del Cittadino europeo. I presupposti concettuali di questa iniziativa anticipano di circa 10 anni le attività di governo italiane per l'inclusione digitale che vanno sotto il nome di Digital Champion o altre iniziative tese a divulgare la Cultura digitale negli Anziani, come ad esempio quelle sostenute da fondazioni ed aziende come Vodafone e Poste Italiane.            

2007

 

Sulle linee guida degli esiti della ricerca applicata avviata e sperimentata con laboratorio Hypgnosis ed Avtoma, John Attard fonda Hypgnosis Fx Canada con il contributo di Vittorio Dublino che a sua volta fonda Hypgnosis Fx Italia.

Si delinea la strategia operativa del programma R.A.N.K.E.D. Rebel Alliance Network for Knowledge Empowering and Development (Rebel Alliance Empowering).

 

2009

 

Il progetto R.A.N.K.E.D. diventa operativo con il brand Rebel Alliance. Attard si occupa dello sviluppo del concetto di management tecnologico  in chiave di gestione degli asset in una pipeline delocalizzata, Dublino si occupa dello sviluppo del concetto in chiave umanistica relativamente alle nuove organizzazioni del lavoro e produttive per l'espansione del network e al marketing strategico in funzione dello sviluppo di nuovi mercati e nuovi business. 

Rebel Alliance apre l'HUBwork di coordinamento in Roma per la produzione di contenuti digitali, inizialmente vocati per l'industria del cinema e l'audiovisivo. 

2010

 

Rebel Alliance apre l'HUBwork di coordinamento per la produzione di contenuti digitali per il cinema a Los Angeles ed inizia a presidiare altri segmenti di mercato.

2011

 

Rebel Alliance vince il David di Donatello per "migliori effetti visivi" con il film "20 sigarette" per la regia di Aureliano Amadei.

 

Rebel Alliance è la prima organizzazione in Italia che può dichiarare di aver contribuito a produrre il primo feature film stereoscopico italiano. 

2012

 

Rebel Alliance apre l'HUBwork di coordinamento in Abu Dhabi sotto la direzione di Fabrizio Dublino (al termine della sua formazione tecnico-creativa presso l'HUBwork Rebel Alliance di Los Angeles) per la produzione di contenuti stereoscopici in Medio oriente e nel Live Events & Show.

2013

 

Rebel Alliance, attraverso Rebel Alliance Middle East, entra in Brasile per produrre "Cazuza Holographic Show". come seconda organizzazione al mondo a mettere in scena un artista digitally resurrected in una performance olografica dal vivo in interazione con artisti viventi.

Rebel Alliance apre l'HUBwork di coordinamento in Rio de Janeiro, Brasile, per il presidio in America latina associandosi con  Sete Artes Produções  

2014

 

Rebel Alliance Empowering è la prima organizzazione italiana a mettere a Sistema, in maniera inter-organizzata con ARTExperience, competenze proprie della Comunicazione pubblicitaria con competenze specifiche dell'Entertainment, sviluppando il concetto di Advertainment, la fusione tra l'Advertising e l'Entertainment, già definito anni prima.

 

Nel framework di ARTExperience, nell'ambito delle sue attività in campo sociale e con l'intento di promuovere ed incentivare la Responsabilità Sociale delle Imprese come strumento per il marketing relazionale, Rebel Alliance Empowering inizia a mettere insieme Artisti, Aziende, Cittadini ed il Terzo Settore,

su un progetto di marketing cause related ed Action Anthropology, orientato dalla Antropologia Culturale ed Applicata e teso a promuovere e valorizzare i Beni Culturali Tangibili ed Intangibili italiani. Il progetto viene promosso con il nome di "Evergetico".

Rebel Alliance inizia a verticalizzare le competenze introducendo sul mercato italiano Displaying Plus dopo aver introdotto in Medio Oriente i primi sistemi per il Visual Merchandising digitale/olografico e la promotica.

 

Rebel Alliance avvia le trattative per l'apertura dell'HUBwork di coordinamento in Nairobi, Kenya, per il presidio in Africa orientale.

 

Rebel Alliance diventa produttore culturale, cinematografico, televisivo e transmediale con i progetti "Fashionaires Art Lyrical", il feature film "A Napoli non piove mai" per la regia di Sergio Assisi, la serie TV per il product/location placement "Campus Chef" e il progetto transmediale "Salute"

2016

 

Compagnia del Marketing, membro fondatore del Sistema internazionale Rebel Alliance Empowering, espande il suo network di alleanze strategiche tramite un accordo di programma definito con True Blaq (una delle maggiori agenzie di comunicazione ed eventi del Africa Orientale con sede centrale in Nairobi, Kenya) che opera per conto di importanti Brands e Corporate quali: Airtel,  EABL (Smirnoff) , Orange, Kenya Power, KPLC, Airtel, Government of Kenya, Coca Cola & Sprite, UNICEF, Standard Group, MultiChoice, Safaricom, Toyota, Bank of Africa, Samsung, Tusker

 

Compagnia del Marketing  si associa in Bulgaria  con Stone Communication Lt.d. , che diventa membro partecipativo per l’Est Europa della rete internazionale  Rebel Alliance Empowering.

 
  • V